GALGO…IL COLORE DEL VENTO

A volte si pensa che sia il destino a farci incontrare certe anime, altre volte siamo noi a scegliere di incontrarle.

ARTICOLO DI FRANCESCA VALLE

Inizia circa 9 anni fa il lungo percorso che mi ha portato ad una delle scelte più importanti che ho fatto nella mia vita, quella di condividere un pezzo di strada insieme ad un galgo rescue.

E’ iniziato tutto con l’incontro di una levriera un giorno in cui senza pensieri correvo lungo il Po…uno sguardo…e…

Inizio ad informarmi, leggere, studiare, conoscere adottanti. Storie tristi, difficili, tradizioni in cui la sofferenza è all’ordine del giorno.

Lo sfruttamento nell’anima e nel corpo di questi cani, l’isolamento, i modi in cui vengono selezionati, scelti…

Mille dubbi, perplessità, la sensazione di non essere all’altezza, di non essere abbastanza.

A novembre 2013 arriva lei, Clhoe.

Tutti i dubbi, le incertezze,le difficoltà si concretizzano…siamo entrambe spaventate…fatichiamo a comunicare, a comprenderci, a capirci. I bui, i silenzi, i fermo immagine, ricordi nitidi che bloccano il respiro, le cicatrici che come disegni le segnano la pelle e il cuore diventano un muro tra me e lei.

Da quel momento decido di affidarmi ad un professionista e da lì intraprendere la formazione e diventare poi istruttori cinofilo, ma non è questo il motivo per cui ho deciso di scrivere queste righe.

Vorrei fermarmi sugli aspetti che spesso vengono considerati non con il giusto peso e con l’idea che con il solo amore tutto possa essere superato.

L’adozione è una scelta, una responsabilità…condividere e vivere con un galgo spesso non è semplice, anzi.

Il loro passato fatto di privazioni, reclusione, fatica, tortura riemerge spesso e non si cancella. Sono esseri con una forza e una delicatezza che li rende dei figli del vento…sì perché quando hai la fortuna di costruire quel legame invisibile, ma indissolubile fatto di fiducia ( fidarsi e affidarsi reciprocamente) e li vedi correre…manca il fiato, mancano le parole…ti esplodono emozioni e il loro vento, con i colori che porta con sé ti travolge.

Pin It on Pinterest